Il Corpo Risvegliato - Yoga della Presenza

 

Lo Yoga della Presenza si basa sul 'fare di meno' invece che sul 'fare di più'.

Attraverso movimenti lenti e consapevoli, ritmati da un respiro naturale e mai forzato, ci insegna come tornare a muoverci nel flusso vitale del momento, invece che sempre al di fuori da esso.

Le asana, o posture dello yoga, non vengono qui praticate come fine, ma come mezzo per ritrovare raccoglimento e intimità con il nostro corpo risvegliato: lo stesso raccoglimento e la stessa intimità che da piccoli lo rendevano un luogo così felice e comodo da abitare.

Anche nelle situazioni più stressanti, un corpo risvegliato favorisce la resilienza, o capacità di ritornare a uno stato rilassato dopo ogni irrigidimento.

Il problema infatti non è irrigidirsi, che è solo una normale reazione allo stress e alle tensioni, ma perdere la capacità di ritornare al proprio naturale stato di rilassamento dopo ogni irrigidimento.

Lo Yoga della Presenza risveglia nella memoria cellulare del corpo il ricordo e la fragranza del suo spontaneo stato di rilassamento profondo, e ci riallinea a esso.

INFO:

Le lezioni di yoga iniziano lunedì 16 settembre 2019 e si tengono presso il Centro Parvati (via Bianzè 25, Torino), nei seguenti orari:

Lunedì mattina, dalle 10 alle 11.30

Lunedì pomeriggio, dalle 18 alle 19.30

Lunedì sera, dalle 20 alle 20.30

Giovedì sera, dalle 19 alle 20.30

Insegnante: Eric Minetto

Per informazioni e iscrizioni: info@upaya.it - cell. 335 812 13 60

(torna su)

Fall in love with yoga - Ritiro autunnale di yoga e risveglio

 

Anche se quando ci innamoriamo abbiamo l’impressione di innalzarci e camminare a una spanna da terra, in inglese l’espressione che meglio esprime l’innamoramento è ‘fall in love’: cadere in amore.

Ma la felicità che proviamo quando ci innamoriamo, allora, deriva da un innalzamento o una caduta?

Sembra un confronto senza vie d’uscita, proprio come quello tra la filosofia dello yoga, che prevede un cammino progressivo (e quindi un progressivo innalzamento a livello dei chakra) verso la liberazione dalla sofferenza, e l’insegnamento del risveglio diretto, che sottolinea la sostanziale impossibilità di raggiungere la libertà attraverso vie, metodi o tecniche progressive, che vanno quindi lasciate cadere.

Un paradosso insolubile, insomma.

Eppure proprio nell’accettare la sfida del paradosso che mette in scacco la mente razionale, può a volte scoccare la scintilla che porta alla liberazione.

(Il ritiro prevede sessioni di hata yoga alternate a sessioni di contemplazione, dialogo e meditazione intorno al tema del ritiro.)

 

INFO:

Quando:

19-20 Ottobre 2019 (con inizio sabato 19 ottobre alle ore 10 e fine domenica 20 ottobre alle ore 13, pranzo incluso). Per chi lo desidera è possibile anche arrivare il venerdì sera e pernottare presso la struttura.

Dove: Centro PerCorsi Dimora La Guarda – Monastero Bormida, Asti. (www.dimoralaguardia.it)

Insegnante: Eric Minetto

Info e iscrizioni:

 ericminetto@libero.it / Cel. 335-8121360

(torna su)

Infinito del verbo essere - Incontri sul risveglio

 

Ci scivoliamo sempre sopra come su una saponetta bagnata, all’infinito del verbo essere, finendo immancabilmente con lo sbilanciarci indietro verso l’imperfetto (Io ero), o il passato prossimo (Io sono stato), quando non addirittura remoto (Io fui). 

E se non scivoliamo indietro, cadiamo ovviamente in avanti, proiettati verso il futuro semplice, declinato in tutte le sue persone: Io sarò, tu sarai, egli sarà…

Allora ci lanciamo all’inseguimento del presente, seguendo ogni possibile corso e usando ogni possibile tecnica per raggiungerlo; ma quanto è sfuggente l’attimo fuggente!

Così si srotola il filo prezioso della nostra vita, segnata da un sottile senso di mancanza che nessun nostalgico ritorno al passato, speranzoso slancio verso il futuro o centratura nel presente riesce a mettere a tacere.

Perché presente, passato e futuro non esistono se non nel sogno della persona, nell’illusione dell’Io che crea il tempo, l’idea di un percorso e il traguardo di un domani in cui finalmente sarà felice.

Una volta preso coscienza di questo meccanismo illusorio, ciò che rimane è il flusso della vita, senza più nessuno ad ingombrarla, a resisterle, a volerla manipolare o migliorare.

L’infinito del verbo essere.

INFO:

Il percorso sul risveglio prevede sette giornate scandite nell'arco dell'anno più un residenziale estivo di tre giorni.

 

DateSabato 26 Ottobre / Sabato 16 Novembre / Sabato 14 Dicembre / Sabato 11 Gennaio / Sabato 22 Febbraio / Sabato 21 Marzo / Sabato 18 Aprile 

Orario: 10-13 /14.30-17.30

Residenziale estivo: dal 2 al 5 Luglio 2020 (con inizio giovedì 2 luglio alle ore 18 e fine domenica 5 luglio alle ore 13).

 

Conduttore: Eric Minetto

 

Sede: Le giornate si svolgeranno in via Bianzé 25, a Torino. Il residenziale estivo presso il Centro Percorsi Dimora La Guardia a Monastero Bormida (www.dimoralaguardia.it)

 

Per info e iscrizioni:

ericminetto@libero.it

Cel. 335-8121360

(torna su)

Ascolta, parla la notte - Laboratorio di ascolto poetico e meditativo

 

Di notte non vediamo, ma il nostro udito si affina, e grazie a ogni suono percepito, come la goccia che cade nel lavandino, si risveglia a una dimensione in più: lo spazio infinito e silenzioso in cui quel suono accade.

In questo laboratorio leggeremo poesie sulla notte, aprendo il nostro ascolto, più ancora che alle parole, allo spazio misterioso in cui risuonano: quel grembo percettivo che, come scopriremo insieme, è lo spazio stesso della nostra coscienza.

INFO:

Il laboratorio si terrà venerdì 27 Settembre 2019.

Dal 3 Settembre, consultando su Internet il calendario eventi di Torino Spiritualità, sarà possibile sapere l'orario e la sede dell'incontro.

Per le prenotazioni è necessario telefonare al Cicolo dei Lettori.

(torna su)

Acqua che scorre - Incontri sul risveglio

 

Vedere con chiarezza che ogni tentativo di ricerca di felicità o miglioramento è parte di un sogno che ci allontana dalla natura essenziale di ciò che già è, può portare a ciò che viene chiamato ‘risveglio’: una chiarezza improvvisa e folgorante della futilità dei nostri sforzi per essere migliori, che a sua volta può indurre un arresto spontaneo del nostro spropositato e irragionevole investimento di energia in questa attività.

Ciò che ne deriva è un fluido ricollocamento nel flusso dell’esistenza.

Questi incontri non insegnano nulla di nuovo, ma permettono di vedere con chiarezza definitiva il meccanismo che rende disfunzionale la nostra vita.

Il resto viene da sé.

Vita non impedita.

Acqua che scorre.

INFO:

Date 2019/20:

18 Ottobre / 15 Novembre / 13 Dicembre / 17 Gennaio / 21 Febbraio / 20 Marzo / 17 Aprile / 15 Maggio.

Orario: 10-12

Sede: via Bianzè 25, Torino

Insegnante: Eric Minetto

Per info e iscrizioni:

ericminetto@libero.it / Cel. 335-8121360

(torna su)

Restorative Yoga - Per la guarigione del corpo e la riduzione dello stress

Nato dal lavoro del maestro indiano B.K.S. Iyengar, il Restorative yoga si basa su posizioni supine sostenute da comodi supporti e mantenute per tempi abbastanza lunghi da permettere alle tensioni muscolari di sciogliersi senza sforzo e da indurre nel Sistema Nervoso Parasimpatico (SNP) una risposta di rilassamento.

 

 

Al nostro corpo sono necessari dai 12 ai 15 minuti di rilassamento profondo e respirazione diaframmatica perché il Sistema Nervoso Parasimpatico si attivi e il Cortisolo, principale ormone dello stress, inizi a scomporsi. Il Restorative yoga crea le condizioni perché questo avvenga in un clima di pace e connessione interiore, promuovendo la guarigione e il ringiovanimento cellulare del corpo fisico.

 

 

Una lieve pressione sulla fronte e sugli occhi orienta l’attenzione e l’energia verso l’interno, favorendo nella mente uno spontaneo stato meditativo.

 

INFO:

Le sedute di Restorative yoga sono individuali, durano un'ora, vengono fissate su appuntamento e si tengono in via Bianzè 25, a Torino.

Per info e iscrizioni: ericminetto@libero.it / Cel. 335-8121360

Insegnante

Eric Minetto è un insegnante Certficato di Anusara® yoga, ha completato un percorso di Restorative Yoga con Anna Ashby, insegnante riconosciuta a livello internazionale, e ha conseguito il Master in Yoga Studies – corpo e meditazione nelle tradizioni dell’Asia – presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

(torna su)

Romanzo familiare

IL ROMANZO FAMILIARE
Scrivere per far fiorire l'albero della nostra vita

 

La Psicogenealogia ci insegna che le cause dei blocchi che rallentano la nostra evoluzione e ci impediscono di essere pienamente felici, hanno origine nella storia della nostra famiglia. Non solo però in quella dei nostri genitori, ma anche in quella dei nostri nonni, bisnonni e antenati, e più precisamente in tutti i vissuti di difficoltà che le generazioni prima di noi non sono state in grado di elaborare. Questi sospesi, il più delle volte a noi sconosciuti, gettano un’ombra sulle nostre vite, facendoci percepire che qualcosa non va come dovrebbe, senza però poter dire esattamente cosa. La scrittura del proprio romanzo familiare permette di instaurare con i nostri antenati un dialogo in grado di sciogliere i nodi irrisolti del nostro albero genealogico, liberando i blocchi che impediscono alla linfa vitale di scorrere e far fiorire le nostre vite.

INFO:

La scrittura del proprio Romanzo Familiare può avvenire sia in gruppo che individualmente, a seconda delle singole esigenze.

Facilitatore Psicogenealogico: Eric Minetto
Eric Minetto ha conseguito il diploma di Facilitatore in Psicogenealogia e Costellazioni psicogenealogiche dall'IEPA - Institut Européen de Psychologie Appliquée di Saint-Laurent-du-Var.

Per informazioni:

info@upaya.it
Cel. 335-8121360

(torna su)

Un mito da vivere: il tuo! - Ritiro estivo di Anusara® yoga - Seconda edizione

 

“La poesia non è di chi la scrive, ma di chi la usa”, diceva Massimo Troisi.

E la stessa cosa si può dire dei miti, che non sono fatti solo per essere letti nei libri, ma utilizzati nella vita quotidiana, e per chi pratica yoga, sul proprio tappetino.

Quando ci immergiamo in Hanumanasana, Anantasana e altre posture che raccontano attraverso il linguaggio del corpo le storie di divinità e saggi, risvegliamo nel nostro cuore le verità eterne racchiuse nei miti indiani. Attraverso i miti dello yoga, insomma, per usare le parole di uno studioso, “la forma umana si riveste di infinito”, e con gli occhi dell’infinito impara a guardare il mondo.
È quello che faremo in questo seminario: rivestire il nostro corpo con la saggezza infinita dei miti dello yoga, per assorbirla in profondità nel nostro cuore e guadagnare uno sguardo più aperto e libero sulla vita.

 

Insegnanti:

Alessandra Di Prampero - Insegnante certificata di Anusara yoga

Eric Minetto: Insegnante certificato di Anusara yoga

INFO:

QUANDO:dal 30 aprile al 3 maggio 2020 (con inizio alle ore 16 di giovedì 30 aprile e partenza dopo il pranzo di domenica 3 maggio).
DOVE: Dimora La Guardia – Club Culturale PerCorsi - http://www.dimoralaguardia.it/ Regione Scandolisio 7 – Monastero Bormida (Asti)
PER ISCRIVERSI:
INFO: info@upaya.it / cel. 3358121360

(torna su)

SILLABE DI SETA

 

Ogni volta che ci chiniamo su un foglio di carta per tracciarvi lettere e parole che si compongono in frasi, noi intraprendiamo un viaggio che conduce alla sorgente di noi stessi.

Le nostre sillabe di luce non sono diverse dai sassolini di Pollicino: risplendono nel buio per aiutarci a ritrovare la strada di casa.

Un weekend lungo per sperimentare come le tecniche di scrittura creativa possono aiutarci, non solo a trasformare le nostre esperienze in emozionanti racconti, ma anche a rientrare in contatto con la parte più autentica di noi stessi: il nostro cuore.

Conduttore: Eric Minetto

INFO:

QUANDO: dal 25 al 28 giugno 2020 (con inizio alle ore 18.00 di giovedì 25 giugno e partenza dopo pranzo la domenica 28 giugno). DOVE: Dimora La Guardia – Club Culturale Per Corsi (www.dimoralaguardia.it) Regione Scandolisio 7 – Monastero Bormida (Asti) PER ISCRIVERSI:
info@upaya.it
cel. 3358121360

(torna su)

Formazione in storytelling creativo e trasformativo (primo livello)

Sviluppare i potenziali creativi e trasformare la propia vita con lo storytelling.

 

 

Obiettivi del percorso:
- Fornire le nozioni e gli strumenti di base dello storytelling.
- Apprendere come utilizzare il format universale dello  storytelling per raccontare storie.
- Apprendere come utilizzare lo storytelling per fini educativi, didattici e di sostegno alla persona.

 

Argomenti trattati:
- La drammaturgia: una scienza trasformatrice.
- Analogie tra spazio della storia e campo della coscienza.
- I tre atti: struttura dell’esperienza e struttura di una storia.
- Le basi della conoscenza: conoscitore, conosciuto, atto del conoscere.
- Il racconto come risposta ai bisogni fondamentali dell’uomo.
- Il qui e ora della presenza: Incarnare una storia raccontando attraverso i 5 sensi.
- Il personaggio: caratterizzazione esterna e natura profonda.
- Il desiderio: l’energia di base che muove i personaggi.
- Punti di svolta e momenti “torcenti” di una storia.
- L’evento scatenante e l’esigenza drammatica del personaggio.
- Mondo narrativo ordinario e straordinario.
- Storia esistenziale e storia Karmica.
- L’azione drammatica e trasformatrice.
- Lo scioglimento dei nodi narrativi.

data incontro:

INFO:

Durata del corso:
- 49 ore di lezione e laboratorio esperienziale, articolate in 7 sabati di 7 ore l’uno.
- Un seminario residenziale di fine corso (18 ore).
- 3 incontri di tutoraggio individuale da un'ora l'uno.
Orario dei seminari:
10 -13.00 / 14.30 – 18.30
Tutoraggio individuale:
Le ore di tutoraggio, scandite nell’arco dei mesi di lavoro, saranno concordate individualmente in base agli orari dei partecipanti e del docente.
Per informazioni e iscrizioni:
info@upaya.it
Cel. 335-8121360

(torna su)

C’ERA UNA SVOLTA - attività creative per bambini

 

Per accedere al magico mondo di Hogwarts, Harry Potter deve superare una difficilissima prova: credere nell'esistenza di un binario che non c'è, il 9 e tre quarti, crederci al punto da lanciarsi contro un muro di mattoni nella speranza di raggiungerlo.


Come quella di Harry Potter, ogni storia procede verso il finale attraverso prove successive, vere svolte narrative che l'eroe deve superare grazie alle proprie risorse, capacità e poteri acquisiti: coraggio, senso di giustizia, generosità, senso dell'amicizia...

Anche nella vita crescere significa superare prove continue grazie alle nostre risorse. Più risorse possediamo, quindi, più prove saremo in grado di superare.


Gli incontri di "C'era una svolta" nascono per far vivere ai giovani, attraverso le infinite possibilità delle storie, del teatro e dell'arte della narrazione, le scene più emozionanti della letteratura per ragazzi, quelle che ci fanno crescere e che chiamiamo, appunto, scene madri.

E' un modo per riprenderci i poteri dei nostri eroi immaginari e grazie a quelli superare le prove che ci attendono. E alla fine chiudere la nostra storia con una frase tipo: "C'era una svolta, e adesso non c'è più".

 

data incontro:

INFO:

Per informazioni e iscrizioni:
info@upaya.it
cel. 335 812 13 60

(torna su)

SHERAZADE - Per chi ha sete di scrivere, per chi ha sete di vivere

L’universo in un filo d’erba -

La visione cosmica

in ‘Foglie d’erba’ di Walt Whitman

 

 

 

 “Io penso che una foglia d’erba non sia affatto da meno della quotidiana fatica delle stelle”

                                               (Walt Whitman)

 

“Vedo qualcosa d’Iddio in ogni ora delle ventiquattro, in ogni momento di esse, nei volti di uomini e donne vedo Dio, e nel mio volto riflesso allo specchio”, scrisse il poeta Walt Whitman; e ancora: “Perché la gente fa tanto caso ai miracoli? Per quanto mi riguarda io non conosco altro che miracoli”. Questa sua straordinaria capacità di amare l’esistenza e gli esseri umani ha fatto pensare a molti, tra cui lo psichiatra canadese Richard M. Bucke, che Whitman appartenesse alla cerchia rara dei ‘risvegliati naturali’: uomini che in qualche modo vivono fin dalla nascita in uno stato di coscienza cosmica in cui tutto ciò che esiste non viene vissuto come separato, ma come parte della propria natura: “Sono parte del vecchio come del giovane, dello sciocco come del saggio, e tutti gli uomini mai nati sono anche fratelli miei, e le donne sorelle ed amanti".

Il frutto di questa apertura cosmica alla vita, il poema Leaves of grass (Foglie d’erba), sarà il filo conduttore che ci guiderà alla scoperta di alcuni grandi poeti (tra cui Emily Dickinson, Arthur Rimbaud e Rainer Maria Rilke), che hanno saputo dar voce alla dimensione transpersonale dell’esistenza.

 

Date incontri 2019/20:

12 Ottobre / 23 Novembre / 12 Gennaio / 7 Marzo / 9 Maggio / 6 Giugno

Orario: 10-13 / 14.30-17

 

INFO:

DOCENTI:

EMILIANO PODDI, ERIC MINETTO

 

CURRICULUM DOCENTI OSPITI:

 

EMILIANO PODDI

 

Emiliano Poddi nasce a Brindisi nel 1975. Collabora con diverse compagnie teatrali tra cui “Accademia dei Folli” e “Meridiani perduti” di Brindisi. Si occupa di radio come autore e regista (Radio2 Rai e Radio Svizzera Italiana). Nel 2007 pubblica con Instar Libri Tre volte invano, selezione Premio Strega. Nel 2010, sempre per Instar, esce il secondo romanzo, Alborán. Nel 2011 scrive con l’ex arbitro internazionale Roberto Rosetti la sua autobiografia: Nessuno parla dell’arbitro, Add editore. Nel 2016 pubblica per Feltrinelli il suo terzo romanzo Le vittorie imperfette.
                                                                                                            

I seminari si tengono il sabato (e qualche domenica) presso la sede della Scuola Upaya in via Bianzè 25, Torino, con orario 10-13 / 14.30-17
E' possibile iscriversi all'intero percorso o a uno dei due moduli a scelta.

Per iscrizioni e informazioni:

info@upaya.it

cell. 335-8121360                                                                         

(torna su)

Anusara® yoga - Per aprire il cuore alla vita

 

 

Anusara® yoga integra in una pratica fisica dinamica e creativa, più elementi:

 

- I Principi di Allineamento Universali™ di Anusara® yoga

- Nozioni di anatomia e posturologia.

- Il racconto e la contemplazione di testi e scritture sacre trasmessi attraverso la pratica dello storytelling (racconto a voce)

 

 

Il racconto e la contemplazione di testi sacri accompagna la pratica fisica, nutrendo mente e cuore, allineandoli agli insegnamenti dello yoga e facendoli lavorare in armonia con il corpo.

La sintesi che ne deriva è una pratica estremamente efficace per la crescita della coscienza, una pratica completa che lavora simultaneamente su più livelli:

fisico, emotivo, mentale e spirituale.

 

 

 

Le lezioni di Anusara® yoga della Scuola Upaya, divertenti e dinamiche, applicano il metodo e i Principi di Allineamento Universali di Anusara® yoga.

 

INFO:

Le lezioni di yoga iniziano lunedì 16 settembre 2019 e si tengono presso il Centro Parvati (via Bianzè 25, Torino), nei seguenti orari:

Lunedì mattina, dalle 10 alle 11.30

Lunedì pomeriggio, dalle 18 alle 19.30

Lunedì sera, dalle 20 alle 20.30

Giovedì sera, dalle 19 alle 20.30

Per informazioni e iscrizioni: info@upaya.it - cell. 335 812 13 60

(torna su)

A TU PER TU - Incontri individuali

Per chiudere in bellezza il puzzle della nostra vita

 

 

Avvalendosi di tecniche tratte dal teatro, dalla scrittura autobiografica, dal disegno spontaneo, dallo yoga e dalla meditazione, questi incontri favoriscono in modo intuitivo e creativo, attraverso il dialogo maieutico e la rielaborazione consapevole della propria storia personale, il processo della crescita, lo sviluppo dei potenziali creativi e l'allineamento al flusso vitale.

 

 

INFO:

Gli incontri si tengono su appuntamento presso la sede di Upaya in via Bianzé 25, Torino
info@upaya.it – cell. 335 8121360

(torna su)